Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Laboratorio patrimonio E

Oggetto:

Heritage Lab E

Oggetto:

Anno accademico 2022/2023

Codice attività didattica
STS0328
Docente
Chiara Maria Lebole (Titolare del corso)
Corso di studio
laurea triennale in Beni culturali
Anno
2° anno
Periodo
Primo semestre
Tipologia
Altre attività
Crediti/Valenza
3
SSD attività didattica
L-ANT/08 - archeologia cristiana e medievale
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Obbligatoria
Tipologia esame
Prova pratica
Tipologia unità didattica
modulo
Insegnamento integrato
Laboratorio patrimonio (STS0328)
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il laboratorio offre l’occasione per potersi approcciare direttamente e praticamente ai manufatti di scavo: l’attenzione si concentrerà sulla ceramica considerata come “fossile guida” sia per poter datare le Unità Stratigrafiche (US) sia per formulare ipotesi sul commercio e sull'economia di un sito. Per questa ragione è previsto il supporto pratico sia dell’Archeologia Sperimentale - assai importante per leggere le “tracce artigianali” di produzione - sia delle Scienze dure in modo da arricchire il quadro interpretativo legato all’analisi tradizionale dei reperti e porre le basi fondamentali non solo per la ricerca archeologica legata all’attività di scavo, ma anche per poter gestire i materiali e proporre la loro fruizione al pubblico.
A tal fine il laboratorio si svilupperà su più percorsi: conoscenza e comprensione delle principali classi ceramiche nell’arco cronologico compreso tra il tardo antico e il pieno medioevo; interpretazione storica; attività di archeologia sperimentale; analisi degli impasti; datazione assoluta e progettazione di pannelli espositivi.

Sarà l'occasione per potersi avvicinare a problematiche specifiche e professionalizzanti unitamente alla definizione di un percorso di studio con la docente.

 

The laboratory offers the opportunity to approach directly and practically at excavated artefacts: the attention will focus on ceramics considered as a "guide fossil" both to be able to date the US. For this reason, the support of Experimental Archeology is provided for reading the "artisan traces" of production, and of Hard Sciences in order to enrich the interpretative framework linked to the traditional analysis of the finds and to formulate hypotheses on medium and long-term trade radius. This approach must lay the fundamental foundations not only for archaeological research linked to the excavation activity, but also to be able to manage the materials and know how to enhance them.

To this end, the laboratory will develop on several theoretical / practical paths: knowledge and understanding of the main ceramic classes in the chronological period between late antiquity and the middle ages; historical interpretation; experimental archeology activities; dough analysis; absolute dating and design of exhibition panels

 

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Al termine del laboratorio si dovrà dimostrare di:


- conoscere e padroneggiare criticamente i materiali di scavo dopo averli classificati, con schede specifiche, inserendoli in un contesto interpretativo storico-archeologico.

- saper impostare la campionatura delle argille funzionale alle analisi minero-petrografiche

- saper valutare e leggere i dati forniti delle datazioni assolute

- conoscere e valorizzare: formulazione di un progetto di valorizzazione per poter valutare l’autonomia di giudizio e abilità comunicative.

 

At the end of the laboratory it will be necessary to demonstrate that:

 - knowing and critically mastering the excavation materials after having classified them, with specific cards, placing them in a historical-archaeological interpretative context

- knowing how to set up the sampling of clays functional to the mineral-petrographic analyzes

- knowing how to evaluate and read the data provided for absolute dating

- know and enhance: formulation of an enhancement project in order to evaluate the autonomy of judgment and communication skills.

 

 

Oggetto:

Programma

Al laboratorio potranno iscriversi 25 studenti.

Il Laboratorio verterà sulle seguenti tematiche:


1) analisi del materiale ceramico: riconoscimento, classificazione e datazione delle principali classi ceramiche tardo antiche e medievali (anfore, ceramica d'uso comune, ceramica rivestita etc.)

2) archeologia sperimentale. La produzione ceramica:modellazione e cottura

3) campionatura macroscopica degli impasti: verranno valutate le caratteristiche base della ceramica, ponendo particolare attenzione sui principali costituenti mineralogici. Questo approccio è fondamentale per la successiva descrizione dei parametri relativi alle tessiture e alle strutture che caratterizzano l'impasto del frammento ceramico che verranno analizzati, tramite l'osservazione opportunamente effettuata, tramite semplici lenti d'ingrandimento. L'identificazione di questi parametri fornisce dei dati preliminari che sono essenziali per una prima classificazione della ceramica basata sugli aspetti minero-petrografici e che permette all'archeologo di creare dei gruppi omogenei di cocci sui quali effettuare, in seguito, analisi più approfondite.

4) la termoluminescenza, con attività in laboratorio presso il Dipartimento di Fisica dell’Università di Torino

5) dall’analisi del manufatto all’interpretazione storico-archeologica: per ampliare gli orizzonti interpretativi è previsto un confronto e dibattito con il prof. G. Di Gangi anche in vista della progettazione legata alla valorizzazione

6) archeologia pubblica: introduzione ai problemi legati alle politiche di valorizzazione e progettazione di pannelli  espositivi

 

25 students will be able to enroll in the laboratory.

The Laboratory will focus on the following topics:

1) practical analysis of the ceramic material: recognition, classification and dating of the main ceramic classes (amphorae, coated ceramic etc.)

3)  experimental archeology: ceramic production (modeling and firing) with practical activity at the CAST (Centro Archeologia Sperimentale Torino) based in Villarbasse

2) macroscopic sampling of the mixtures (with the supervision of Alberto Spegis geologist): the basic characteristics of ceramics, paying particular attention to the main mineralogical constituents. This approach is fundamental for the subsequent description of the parameters relating to the textures and structures that characterize the mixture of the ceramic fragment which will be analyzed, through the observation appropriately carried out, through simple magnifying glasses. The identification of these parameters provides preliminary data which are essential for a first classification of ceramics based on the mineral-petrographic aspects and which allows the archaeologist to create homogeneous groups of shards on which to carry out more in-depth analyzes.

4) thermoluminescence, with laboratory activities at the Physics Department of the University of Turin - from the analysis of the artefact to the historical-archaeological interpretation

5) from the analysis of the artefact to the historical-archaeological interpretation: to broaden the horizons of interpretation, a comparison and debate with prof. G. Di Gangi also in view of the planning linked to enhancement

6) introduction to the problems related to the development and design policies of exhibition panels.

 

 

 


Scrivi testo qui...


Write text here...


Scrivi testo qui...


Write text here...

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Al laboratorio potranno iscriversi 25 studenti.

Trattandosi di attività didattica seminariale/laboratoriale, non è prevista una modalità alternativa per coloro che non possano frequentare in presenza.

Per un totale di 24 ore il laboratorio alternerà, in laboratorio e in sedi esterne, brevi lezioni introduttive ed esercitazioni pratiche di analisi sui materiali ceramici; analisi macroscopica degli impasti; partecipazione attiva presso il laboratorio di Termoluminescenza del Dipartimento di Fisica; Archeologia Sperimentale presso il CAST.

La parte finale sarà dedicata alla valorizzazione: i partecipanti dovranno progettare dei pannelli espositivi per comunicare, ad un pubblico eterogeneo, l’importanza dei manufatti ceramici nella ricerca archeologica e i diversi approcci conoscitivi per poterne interpretare il valore storico-archeologico.

 

 

25 students will be able to enroll in the laboratory.

Since this is a seminar / workshop didactic activity, there is no alternative 
method for those who cannot attend in person.

For a total of 24 hours the laboratory will alternate, in the laboratory and in external locations, short introductory lectures and practical exercises of analysis on ceramic materials; macroscopic analysis of the doughs; active participation in the Thermoluminescence laboratory of the Physics Department; Experimental Archeology at the CAST. The final part will be dedicated to enhancement: participants will have to design exhibition panels to communicate, to a heterogeneous audience, the importance of ceramic artefacts in archaeological research and the different cognitive approaches to be able to interpret their historical-archaeological value.

 

 

 


Scrivi testo qui...


Write text here...

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

L’acquisizione delle conoscenze sarà verificata attraverso il monitoraggio delle attività didattiche di laboratorio e di sperimentazione sul campo oltre alla valutazione del progetto finale di valorizzazione.

La valutazione (senza voto, ma sola idoneità) terrà conto della capacità analitica e critica legata all’analisi dei materiali archeologici e delle sperimentazioni.

 

 

The acquisition of knowledge will be verified through the monitoring of laboratory teaching activities and field experimentation in addition to the evaluation of the final enhancement project. The evaluation (without vote, but only suitability) will take into account the analytical and critical skills linked to the analysis of archaeological materials and experiments.

 

 

Oggetto:

Attività di supporto

Sono previsti dei confronti diretti e delle supervisioni da parte di specialisti:

- Aspetti interpretativi storico-archeologici dei manufatti ceramici e sugli aspetti divulgativi: dibattito con il prof. Giorgio Di Gangi (UniTO)

- Archeologia Sperimentale: attività pratica presso il CAST (Centro Archeologia Sperimentale Torino) con sede a Villarbasse: Giorgio Gaj ed Orietta Maestro

- Analisi macroscopica delle argille: dott. Alberto Spegis (geologo)

- Laboratorio di termoluminescenza: dott. Fulvio Fantino

 

Direct comparisons and supervision by specialists are foreseen:

- Historical-archaeological interpretative aspects of ceramic artefacts, debate with prof. Giorgio Di Gangi

- Experimental Archeology: CAST, Giorgio Gaj and Orietta Maestro

- Analysis on clays. dr. Alberto Spegis

- Thermoluminescenza laboratory: dr. Fulvio Fantino

 

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Documentazione e bibliografia di supporto verranno indicate nel corso del laboratorio.

 

 

Readings will be recommended during the laboratory

 

 



Oggetto:

Note

Il Laboratorio richiede la partecipazione in presenza e non prevede forme di didattica sostituiva o integrativa online.

 

Direct attendance to the Laboratory activities is compulsory and cannot be replaced by online didactic activities.

 

 


Scrivi testo qui...


Write text here...

Registrazione
  • Aperta
    Apertura registrazione
    04/09/2022 alle ore 00:00
    Chiusura registrazione
    01/11/2022 alle ore 00:00
    N° massimo di studenti
    25 (Raggiunto questo numero di studenti registrati non sarà più possibile registrarsi a questo insegnamento!)
    Oggetto:
    Ultimo aggiornamento: 12/09/2022 10:50

    Non cliccare qui!