Vai al contenuto principale
Oggetto:
Oggetto:

Archeologia classica B

Oggetto:

Classical Archaeology B

Oggetto:

Anno accademico 2020/2021

Codice attività didattica
LET0773
Docente
Prof. Diego Elia (Titolare del corso)
Corso di studio
laurea triennale in Beni culturali
Anno
2° anno
Periodo
Primo semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
6
SSD attività didattica
L-ANT/07 - archeologia classica
Erogazione
Mista
Lingua
Italiano
Frequenza
Facoltativa
Tipologia esame
Orale
Prerequisiti
Il corso è destinato agli studenti che abbiano inserito nel loro piano formativo il corso di Archeologia Classica A (modulo 2) oppure il corso di Archeologia e storia dell’'arte romana.
Gli studenti che non abbiano frequentato almeno uno di questi insegnamenti dovranno concordare un programma alternativo con il docente.
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

 

L’insegnamento è finalizzato a fornire un’analisi dettagliata del fenomeno della romanizzazione in Italia nord-occidentale, attraverso l’esame della documentazione archeologica. Rappresenta un modulo avanzato, che permette di ampliare le conoscenze pregresse e di sviluppare le capacità di comprensione e di analisi critica.

 

 

The course aims to provide an overview of romanization in north-western Italy through the analysis of archaeological documents. It is conceived as an advanced course intended to widen the previous knowledge and to develop the skills related to critical analysis.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

 

L’analisi di un ampio panorama di testimonianze in Piemonte e Valle d’Aosta permette di acquisire una approfondita conoscenza del processo di romanizzazione nell’area, attraverso l'esame dei principali fenomeni storici, urbanistici e architettonici.

 

The analysis of a wide range of case-studies and the presentation of the main issues related to history, town-planning and architecture referring to Piedmont and Valle d’Aosta allow the students to get a foundation of knowledge concerning the romanization of north-western Italy.

 

Oggetto:

Programma

 

Insediamenti urbani e rurali di età romana nella Cisalpina occidentale: origine e sviluppo.

Dopo un’introduzione di carattere storico-topografico sull'area (attuali Piemonte e Valle d'Aosta) in antico, il corso prevede l’analisi di un'ampia selezione di siti frequentati tra l’età repubblicana e il periodo tardo-antico; particolare attenzione sarà rivolta agli impianti urbanistici, ai complessi monumentali e agli edifici a destinazione pubblica, nonché all’architettura privata.

 

 

Urban and rural settlements in Western Cisalpine during the Roman age: origin and development.

A historical and topographic introduction will prelude an analysis of some selected sites (in Piedmont and Valle d'Aosta) dating between the Republican age and the Late-Antique period. Particular attention will be given to urban plans, monumental complexes, public and private buildings.

 

Oggetto:

Modalità di insegnamento

 

Le lezioni, con l'ausilio di proiezioni, saranno integrate - se possibile - da visite presso esposizioni museali e siti archeologici.

 

 

Lessons illustrated by slides will alternate visits to museums and archaeological sites (if possible).

 

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

 

Il colloquio orale mediante domande di verifica - anche con l'ausilio di immagini - consente di valutare il raggiungimento dei risultati attraverso la presentazione da parte dello studente dell’inquadramento storico e archeologico di alcuni casi di studio.

 

 

The oral examination consists in the historical and archaeological presentation of some case-studies by the student, even by using images; this approach permits to evaluate the achievement of the expected results.

 

Oggetto:

Attività di supporto

-

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

 

Gli argomenti sviluppati durante le lezioni saranno integrati dalle seguenti letture:

1) G. Bandelli, La penetrazione romana e il controllo del territorio, in Tesori della Postumia, Milano 1998, pp. 147-155

2) M. Denti, I Romani a nord del Po, Milano 1991, pp. 31-52, 191-200, 213-243

3) S. Finocchi (a cura di), Libarna, Alessandria 1987, pp. 27-36

4) Dertona. Historia Patriae II. Storia di Tortona dalla preistoria ad oggi, pp. 129-143

Da L. Mercando (a cura di), Archeologia in Piemonte. L’età romana, Torino 1998 5

5) M. Torelli, Urbanistica e architettura nel Piemonte romano, pp. 29-48

6) G. Spagnolo Garzoli, Il popolamento rurale in età romana, pp. 67-88

7) G. Scalva, Gli acquedotti, pp. 89-100

8) L. Papotti, Strutture per spettacolo del Piemonte romano, pp. 101-118

9) F. Filippi (a cura di), Alba Pompeia. Archeologia della città dalla fondazione alla tarda antichità, Alba 1997, pp. 13-16, 41-99

10) L. Mercando, Notizie degli scavi recenti, in Archeologia a Torino, Torino 2001, pp. 215-229

11) M.C. Preacco, Pollentia. Una città romana della Regio IX, in G. Carità (a cura di), Pollenzo. Una città romana per una “real villeggiatura” romantica, Savigliano 2004, pp. 353-377

12) M.C. Preacco, Augusta Bagiennorum, Torino 2006, pp. 9-25

13) M.C. Preacco, Alba. Il tempio romano di Piazza Pertinace, Alba 2009, pp. 11-33

14) E. Micheletto (a cura di), La cattedrale di Alba. Archeologia di un cantiere, Firenze 2013, pp. 18-29

15) L. Taborelli Brecciaroli (a cura di), Forme e tempi dell’urbanizzazione nella Cisalpina, Torino 2007, pp. 243-274

16) S. Maggi (a cura di), I complessi forensi della Cisalpina romana: nuovi dati, Firenze 2011, pp. 27-39, 71-99

Ulteriore materiale integrativo, relativo ad argomenti trattati durante le lezioni, sarà messo a disposizione.

 

 

The topics treated during the lessons will be completed by the following contributions:

1) G. Bandelli, La penetrazione romana e il controllo del territorio, in Tesori della Postumia, Milano 1998, pp. 147-155

2) M. Denti, I Romani a nord del Po, Milano 1991, pp. 31-52, 191-200, 213-243

3) S. Finocchi (a cura di), Libarna, Alessandria 1987, pp. 27-36

4) Dertona. Historia Patriae II. Storia di Tortona dalla preistoria ad oggi, pp. 129-143

Da L. Mercando (a cura di), Archeologia in Piemonte. L’età romana, Torino 1998 5

5) M. Torelli, Urbanistica e architettura nel Piemonte romano, pp. 29-48

6) G. Spagnolo Garzoli, Il popolamento rurale in età romana, pp. 67-88

7) G. Scalva, Gli acquedotti, pp. 89-100

8) L. Papotti, Strutture per spettacolo del Piemonte romano, pp. 101-118

9) F. Filippi (a cura di), Alba Pompeia. Archeologia della città dalla fondazione alla tarda antichità, Alba 1997, pp. 13-16, 41-99

10) L. Mercando, Notizie degli scavi recenti, in Archeologia a Torino, Torino 2001, pp. 215-229

11) M.C. Preacco, Pollentia. Una città romana della Regio IX, in G. Carità (a cura di), Pollenzo. Una città romana per una “real villeggiatura” romantica, Savigliano 2004, pp. 353-377

12) M.C. Preacco, Augusta Bagiennorum, Torino 2006, pp. 9-25

13) M.C. Preacco, Alba. Il tempio romano di Piazza Pertinace, Alba 2009, pp. 11-33

14) E. Micheletto (a cura di), La cattedrale di Alba. Archeologia di un cantiere, Firenze 2013, pp. 18-29

15) L. Taborelli Brecciaroli (a cura di), Forme e tempi dell’urbanizzazione nella Cisalpina, Torino 2007, pp. 243-274

16) S. Maggi (a cura di), I complessi forensi della Cisalpina romana: nuovi dati, Firenze 2011, pp. 27-39, 71-99

Further material will also be at students’ disposal.

 

Oggetto:

Note

 

Le modalità di svolgimento dell'attività didattica potranno subire variazioni in base alle limitazioni imposte dalla crisi sanitaria in corso. In ogni caso è assicurata la modalità a distanza per tutto l'anno accademico.

L’intero insegnamento è erogato anche in diretta streaming (in aula, se possibile, o in remoto) e la lezione è registrata e condivisa con le/i sole/i iscritte/i al modulo nella piattaforma Moodle.

Qualora l’attività in sede sia realizzabile solo in forma molto limitata, saranno comunque calendarizzati momenti di interazione in presenza.

L'iscrizione al corso costituirà un titolo preferenziale ai fini dell’ammissione alle campagne di scavo organizzate dalla cattedra di Archeologia Classica nel 2021.

Non è prevista l’eventualità di sostenere l’esame in una lingua diversa dall’italiano.

 

 

Teaching activities may vary according to the limitations imposed by the current health crisis. In any case, the remote mode is guaranteed for the entire academic year.

The entire course is also delivered in live streaming (in classroom, if possible, or remotely) and the lessons are recorded and accessible only for students who enrolled in the Moodle platform. Opportunities of interaction in presence will be scheduled even though teaching activities in classroom are limited. 

Course enrolment will be favorably considered in order to give access to the archaeological excavations organized by the chair of Classical Archaeology in 2021.

It will not be possible to pass the examination in a language other than Italian.

 

Oggetto:

Corsi che mutuano questo insegnamento

Registrazione
  • Aperta
    Apertura registrazione
    01/09/2020 alle ore 00:00
    Oggetto:
    Ultimo aggiornamento: 24/09/2020 14:51
    Non cliccare qui!