Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Archeologia tardoantica e altomedievale

Oggetto:

Late Antique and Early Middle Ages Archaeology

Oggetto:

Anno accademico 2022/2023

Codice attività didattica
STS0105
Docente
Paolo De Vingo (Titolare del corso)
Corso di studio
laurea triennale in Beni culturali
Anno
1° anno, 2° anno
Periodo
Primo semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
6
SSD attività didattica
L-ANT/08 - archeologia cristiana e medievale
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Facoltativa
Tipologia esame
Orale
Tipologia unità didattica
corso
Prerequisiti
Nessuno
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il modulo si pone tra i suoi obiettivi formativi la possibilità di introdurre gli studenti e le studentesse alla conoscenza dei secoli altomedievali in una dimensione europea, attraverso la presentazione dei risultati delle ricerche archeologiche in Europa settentrionale ed orientale (V-X secolo), consentendo il confronto con realtà culturali e socio-economiche differenziate nate dalla relazione tra la componente romano e le popolazioni franche, gote, longobarde burgunde e vandale. I discenti potranno approfondire la formazione delle società romano-germaniche, studiare nuovi sistemi sociali, cogliere le trasformazioni e i cambiamenti attraverso i rapporti interni ed esterni di queste popolazioni con le aree territoriali nelle quali si erano insediate attraverso lo studio delle evidenze archeologiche abitative, funerarie e commerciali. Le relazioni esterne al limes verranno esaminate perchè forniranno una interpretazione diacronica dello sviluppo economico e aiuteranno studenti e studentesse a comprendere le modalità di formazione di quegli stessi flussi migratori altomedievali che ritroveremo nella penisola italiana.  

The module has among its educational objectives the possibility of introducing students to the knowledge of the early medieval centuries in a European dimension, through the presentation of the results of archaeological research in Northern and Eastern Europe (5th-10th century), allowing comparison with differentiated cultural and socio-economic realities born from the relationship between the Roman component and the Frankish, Goth, Longobard Burgundian and Vandal populations. Learners will be able to deepen the formation of Roman-Germanic societies, study new social systems, grasp the transformations and changes through the internal and external relationships of these populations with the territorial areas in which they had settled through the study of archaeological housing, funerary and commercial. The relations external to the limes will be examined because they will provide a diachronic interpretation of economic development and will help students to understand the modalities of formation of those same early medieval migratory flows that we will find in the Italian peninsula.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

I risultati dell'apprendimento attesi consentiranno ai discenti di conoscere realtà territoriali diversificate ed esterne rispetto a quelle più tradizionali. Il confronto tra le popolazioni stanziate  nei territori europei settentrionali ed orientali oltre il limes romano e quelle stanziate nelle  aree mediterranee, permetterà di acquisire una visione completa dei secoli altomedievali in una prospettiva europea. Lo scopo di questa attività didattica è quella di conoscere le condizioni originarie delle popolazioni gote, longobarde, burgunde e vandale, studiare il funzionamento dei loro sistemi socio-economici, il livello di specializzazione, le gerarchie sociali e le caratteristiche delle produzioni di materie prime e beni di prima necessità. Tutto ciò è particolarmente importante per comprendere le modalità di formazione di quelle società le quali prima si relazionarono con il mondo romano diventandone poi parte qualche secolo dopo. In questo modo i discenti avranno la possibilità di conoscere tutto il percorso formativo di quelle stesse popolazioni che avrebbero contributo a plasmare e a formare la nascente identità europea.

The expected learning outcomes will allow learners to know diversified and external territorial realities compared to the more traditional ones. The comparison between the populations settled in the northern and eastern European territories beyond the Roman limes and those settled in the Mediterranean areas, will allow to acquire a complete vision of the early medieval centuries in a European perspective. The purpose of this didactic activity is to learn about the original conditions of the Goth, Lombard, Burgundian and Vandal populations, to study the functioning of their socio-economic systems, the level of specialization, social hierarchies and the characteristics of the production of raw materials and basic necessities. All this is particularly important for understanding the ways of forming those societies which first related to the Roman world and then became part of it a few centuries later. In this way, learners will have the opportunity to learn about the entire educational path of those same populations that would have contributed to shaping and forming the nascent European identity.

Oggetto:

Programma

1) I Barbari nella vecchia e nella nuova prospettiva storiografica, 2) Il limes nelle aree europee occidentali, 3) Il Barbaricum: uno sterminato ed articolato territorio, 4) Élite, società e funerali, 5) Insediamento e gerarchie sociali, 5) Verso un nuovo sistema di valori nelle aree europee postromane.

1) The Barbarians in the old and new historiographical perspective, 2) The limes in western European areas, 3) The Barbaricum: an endless and articulated territory, 4) Élite, society and funerals, 5) Settlement and social hierarchies, 5) Towards a new system of values in post-Roman European areas.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Lezioni della durata di due ore ciascuna per un totale complessivo di 36 ore (6 CFU) svolte in aula con proiezioni multimediali. Sono previste lezioni al Museo Archeologico di Antichità di Torino e seminari tematici di approfondimento dei singoli argomenti presentati nel modulo. Fatto salvo quanto indicato nel campo note, per coloro che non potranno frequentare le lezioni in presenza sarà assicurata la possibilità di utilizzare files audio/video depositati nella piattaforma Moodle, insieme al materiale didattico, senza alcun sovraccarico. 

Classroom lessons (two hours each) for a total of 36 hours (6 CFU – Italian university credits) with use of a multimedia projector. There will also be lessons at the Turin Archaeological Museum of Antiquities and theme-based seminars on the individual subjects presented in the module. Except for what is stated in the notes section, the students who are not able to attend face-to-face lectures may access audio/video recordings available on the Moodle platform along with teaching material.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Conoscenze e capacità acquisite saranno accertate mediante una verifica orale con domande che potranno utilizzare planimetrie e immagini per verificare il livello di comprensione raggiunto. La preparazione sarà considerata adeguata (con votazione espressa in trentesimi) se i discenti dimostreranno di esporre in modo corretto, usando una terminologia adeguata, gli argomenti presentati sui testi e discussi nelle singole lezioni frontali riconoscendo inquadramento generale, rapporti e collegamenti di complementarietà e se infine sarà in grado collocarli nel giusto periodo storico.

The acquired knowledge and skills will be verified by means of an oral examination with questions that may include the use of plans and images. The preparation will be considered adequate (with marks based out of a total of thirty points) if students are able to correctly illustrate, using adequate terminology, the subjects presented in the texts and discussed during the individual classroom lessons, identifying the overall framework, relationships and complementary interconnections and placing them in the correct historical period.

Oggetto:

Attività di supporto

Oltre allo svolgimento di seminari tematici focalizzati sui principali argomenti affrontati nel corso delle singole lezioni frontali sono previste attività professionalizzanti per avviare gli studenti al mestiere dell'archeologo, quali ricognizioni di superficie organizzate secondo le più moderne metodiche di programmazione, partecipazione controllata a scavi archeologici (tecnica di scavo, rilievo archeologico informatizzato e digitale), riprese fotografiche, laboratorio di schedatura di materiale archeologico (lavaggio, siglatura, prima inventariazione e disegno), restauri ed allestimenti espositivi, costituzione di reti e banche dati. In collaborazione con gli uffici periferici del Ministero per i Beni Ambientali e Culturali (MIBAC) è prevista la partecipazione a stages formativi sui materiali provenienti dagli scavi ministeriali.  Sono previste inoltre sia attività di supporto relative alla lettura della documentazione delle concessioni di scavo in capo al Dipartimento (giornale di scavo, schede di Unità Stratigrafica, planimetrie e sezioni di scavo), sia incontri seminariali relativi alle principali applicazioni informatiche utilizzabili in ambito archeologico. Sono inoltre garantire esercitazioni territoriali con gli strumenti di rilievo informatizzato affinchè i discenti possano acquisire familiarità con le moderne tecnologie di lavoro sul campo e conseguentemente sviluppare basi teoriche ma altrettanto importanti nozioni di effettivo svolgimento di attività pratiche coniugando quindi, in modo efficace, teoria e pratica. 

In addition to the conduct of thematic seminars focused on the main topics addressed in the course of the individual lectures, professionalizing activities are provided to introduce students to the profession of the archaeologist, such as surface reconnaissance organized according to the most modern programming methods, controlled participation in archaeological excavations ( excavation technique, computerized and digital archaeological survey), photographic shooting, laboratory for cataloging archaeological material (washing, marking, first inventory and drawing), restoration and exhibition set-ups, creation of networks and databases. In collaboration with the peripheral offices of the Ministry for Environmental and Cultural Heritage (MIBAC), participation in training courses on materials from ministerial excavations is envisaged. There are also support activities relating to the reading of the documentation of the excavation concessions held by the Department (excavation journal, Stratigraphic Unit cards, plans and excavation sections), and seminar meetings relating to the main IT applications that can be used in the archaeological field. Territorial exercises are also guaranteed with the tools of computerized survey so that learners can become familiar with modern technologies of work in the field and consequently develop theoretical bases but equally important notions of effective carrying out of practical activities thus combining, effectively, theory and practice. 

Testi consigliati e bibliografia



Oggetto:
Libro
Titolo:  
Il Barbaricum: una periferia che si fece centro. Società, insediamento ed economia tra I e X secolo
Anno pubblicazione:  
2021
Editore:  
SAP Società Archeologica
Autore:  
Marco Valenti
ISBN  
Capitoli:  
1. I Barbari (da pag. 17 a pag. 37); 2. Occidente e limes (da pag. 39 a pag.100); 3. Al di là del limes (da pag. 101 a pag. 186); 4. Élite, società funerali (da pag. 187 a pag. 290); 5. Insediamento e gerarchie sociali (da pag. 291 a pag. 366); 6. Verso un sistema mutato (da pag. 367 a pag. 480)
Note testo:  
Vanno studiati e preparati solo i capitoli selezionati
Obbligatorio:  
Si


Oggetto:
Libro
Titolo:  
L'eredità di Roma. Storia d'Europa dal 400 al 1000 d.C.
Anno pubblicazione:  
2014
Editore:  
Editori Laterza
Autore:  
Chris Wickham
ISBN  
Capitoli:  
Parte prima, L'impero romano e il suo smembramento, V-VI secolo (da pag. 5 a pag. 108); Parte seconda, L'Occidente post-romano (da pag. 109 a pag. 274)
Note testo:  
Vanno studiati e preparati solo i capitoli selezionati
Obbligatorio:  
Si


Oggetto:
Libro
Titolo:  
Il mondo tardoantico. Da Marco Aurelio a Maometto
Anno pubblicazione:  
2017
Editore:  
Giulio Einaudi editore
Autore:  
Peter Brown
ISBN  
Note testo:  
Tutto il libro deve essere studiato ed assimilato
Obbligatorio:  
Si
Oggetto:

C. Wickham, L'Europa nel medioevo, Carocci editore, Roma, 2018. 

T. Gnoli, V. Neri, Le identità regionali nell'impero tardoantico, Editoriale Jouvence, Milano, 2019. 

J. Creighton, Britannia. The creation of a Roman province, Routledge, New York, 2006.

P. Heather, Empires and Barbarians, London, 2009.

P. Brown, The World of Late Antiquity AD 150-750, Thames & Hudson, London, 2022.



Oggetto:

Note

Le attività didattiche si svolgeranno in presenza ma è assicurato il deposito delle lezioni nella piattaforma Moodle, insieme al materiale didattico. È previsto lo svolgimento di attività professionalizzanti che comprendono ricerche di superficie organizzate secondo le più moderne metodiche di programmazione, partecipazione controllata a scavi archeologici (tecnica di scavo, rilievo archeologico informatizzato e digitale), riprese fotografiche, laboratorio di schedatura di materiale archeologico (lavaggio, siglatura, prima inventariazione e disegno), restauri ed allestimenti espositivi, costituzione di reti e banche dati. In collaborazione con gli uffici periferici del Ministero per i Beni Ambientali e Culturali (MIBAC) è prevista la partecipazione a stages formativi sui materiali provenienti dagli scavi ministeriali. Verranno segnalate infine, in base agli interessi di studenti e studentesse, Università europee dove sia possibile svolgere programmi ERASMUS con moduli didattici nei quali vengano insegnati programmi di apprendimento analoghi.

The teaching activities will take place in person but the deposit of the lesson on the Moodle platform, together with the teaching material, is guaranteed. Professionalizing activities will be carried out which include surface research organized according to the most modern programming methods, controlled participation in archaeological excavations (excavation technique, computerized and digital archaeological survey), photographic shooting, laboratory for cataloging archaeological material (washing, marking, initial inventory and drawing), restoration and exhibition set-up, creation of networks and databases. In collaboration with the peripheral offices of the Ministry for Environmental and Cultural Heritage (MIBAC), participation in training courses on materials from ministerial excavations is envisaged. Finally, based on the interests of individual students, European universities will be indicated where it is possible to carry out ERASMUS programs with didactic modules in which similar learning programs are taught.

Oggetto:

Insegnamenti che mutuano questo insegnamento

Registrazione
  • Chiusa
    Apertura registrazione
    01/09/2022 alle ore 00:00
    Oggetto:
    Ultimo aggiornamento: 17/07/2022 16:41